BioMassTech S.r.l.

ENERGIA DALLA Biomassa, ENERGIA DAL SOLE, ENERGIA DAL VENTO...

BioMassTech S.r.l.   start-up impegnata nello sviluppo delle energie rinnovabili ed alternative nasce nel 2013 per volontà di un socio di Solesa s.r.l., società operante dal 2007 nel campo delle energie rinnovabili - settore fotovoltaico - con l’obiettivo principale di dar vita ad una serie di progetti rivolti alla tecnologia degli impianti di cogenerazione alimentati a biomassa legnosa e alla predisposizione delle filiere per l’alimentazione delle stesse.  Al giorno d’oggi, la tecnologia può offrire grandi opportunità nella gestione del territorio e delle sue risorse, nel farlo, però, occorre porre il maggior rispetto possibile alla natura ed all’ambiente, coscienti che ciò che realizziamo oggi, un giorno lo consegneremo ai nostri figli. Oggi è davvero possibile produrre energia pulita, nel pieno rispetto dell’ambiente. Nuovi generatori a cippato e pellets consentono ai privati di risparmiare contribuendo allo stesso tempo a rendere il mondo più verde. Modelli di impianti complessi consentono ai piccoli investitori di produrre energia e calore sfruttando le biomasse di scarto, risparmiando così oltre il 60% in più rispetto agli impianti tradizionali, e riducendo notevolmente l'inquinamento prodotto dal petrolio e dai suoi derivati.

Coltivazione della Paulownia: BioMassTech S.r.l. è impegnata nella coltivazione di biomasse e nella valorizzazione energetica delle stesse strutturando una filiera a ciclo breve che ha come scopo la produzione sia di legname di pregio, sia di biomassa legnosa, sempre dal medesimo appezzamento di terreno. L’azienda si occupa di tutte le fasi:
- vendita della pianta in diverse tipologie (piantina in vaso, ceppaietta e astone da forestazione)
- predisposizione del progetto di impianto,
- pratiche di finanziamento (quando richiesto)
- realizzazione e manutenzione degli impianti arborei.
La pianta che meglio si presta a questo tipo di attività è la Paulownia (clone COT2): si tratta di un ibrido sterile selezionato per la sua velocità di crescita e le proprietà del legname (fusto dritto, cilindrico, anelli di accrescimento di larghezza costante). Il primo ciclo di taglio dura circa 6 anni e ha la capacità di produrre il 40% di semilavorati ed il 60% di cippato-pellet. Per realizzare una piantagione è necessaria valutazione preliminare di fattibilità, basata sulle caratteristiche dell'appezzamento destinato all’uso, nonché su quelle climatiche ad ambientali. Questo studio va poi confrontato con le esigenze del committente.
Il progetto-Paulownia completo comprende 3 cicli colturali. BioMassTech, al termine dei tre cicli, riacquisterà le piante in piedi, occupandosi personalmente dell’abbattimento e di tutte le

operazioni necessarie, valorizzando l’intera pianta. L’investimento iniziale è variabile a seconda delle condizioni agronomiche e aziendali ed in base alla formula scelta dal cliente. Contattando l’azienda si può avere una stima personalizzata e dettagliata dell'investimento iniziale, nonché del ritorno dello stesso in termini economici e temporali.


Biomassa legnosa

Attualmente, in Italia, le colture arboree dedicate alla produzione di cippato per fini energetici sono scarsamente valorizzate non essendo presenti sul territorio le strutture attrezzate a rispondere alle esigenze del mercato. BioMassTech, può garantire un ritorno economico sicuro a fronte di un investimento dai costi contenuti.

Centrali a cogenerazione

I nuovi modelli di impianto consentono di ricavare elettricità e calore sfruttando biomasse di scarto anche ai piccoli fondi agricoli. L’azienda propone e fornisce impianti compatti e industrializzati, in grado di garantire i business-plan proposti in fase di contrattualizzazione.
Gli impianti ad oggi proposti sono:
- Impianto co-generativo a pirolisi di cippato di legna vergine da 200 kWel/h
- Impianto co-generativo a pirolisi di cippato di legna vergine da 50 kWel/h


Quella proposta da BioMassTech S.r.l. è una tecnologia ad alto rendimento cogenerativo a pirogassificazione del legno vergine (cippato). La ditta ha messo a punto tutte le attività relative all’installazione degli impianti di cogenerazione, proponendosi alla clientela anche come partner integrante nella conduzione e nella gestione degli impianti installati. Alla fornitura dell’impianto, si abbina anche il contratto di
fornitura cippato assicurando agli investitori la reperibilità e il controllo del prezzo del combustibile.
L’offerta è quindi comprensiva di:
- Contratto di fornitura impianto
- Contratto per manutenzione ordinaria
- Contratto per gestione e controllo produzioni e gestione rapporti con GSE
- Contratto di fornitura cippato con contratto quinquennale.


Il progetto di BioMassTech S.r.l. è concepito e pensato per le piccole amministrazioni pubbliche che hanno alti consumi di riscaldamento. BioMassTech si propone quindi come investitore privato nell’installazione di un impianto di cogenerazione a servizio di pubbliche utenze, impegnandosi a garantire il fabbisogno energetico concordato. L’amministrazione, invece, si impegna a sfruttare l’energia termica prodotta dall’impianto a un prezzo agevolato rispetto ai costi precedentemente sostenuti con il riscaldamento tradizionale. Il progetto può tuttavia essere interessante anche per i soggetti privati e le imprese che nei loro cicli di produzione necessitano parecchia energia e intendono ottimizzare i costi di esercizio. Esempi di possibili applicazioni:

- Selvicoltura: Proprietari boschivi, segherie.

- Strutture recettive, agriturismi, hotel, alberghi, piscine e centri sportivi.

- Agricoltura: allevamenti, serre e caseifici.
I vantaggi ricavati da un impianto di cogenerazione sono notevoli:

- Costi estremamente bassi per l’energia termica acquistata rispetto alle tecnologie tradizionali

- Eliminazione dei costi di manutenzione delle caldaie esistenti.

- Riduzione delle emissioni rispetto alle tecnologie tradizionali
Forte dell’esperienza maturata negli anni e delle competenze acquisite sul campo, BioMassTech affiancherà il cliente durante tutte le fasi di sviluppo di un progetto in ambito energetico, ponendosi come consulente a 360 gradi:

- Valutazioni preliminari

- Studio di fattibilità

- Redazione business plan del progetto

- Identificazione dei punti di forza e delle aree critiche

- Selezione dei fornitori

- Ricerca di finanziamenti

- Iter burocratico per l’autorizzazione

- Pratiche per l’ottenimento all’allaccio alle reti Enel

- Pratiche per l'ottenimento degli incentivi GSE

- Collaudo dell'impianto

- Predisposizione della cantieristica di costruzione.
Nel fare questo, l’azienda è pone grande attenzione all’ottimizzazione delle risorse e finalizzata alla massimizzazione dell’utile.